NCS Company sceglie B.M. per la fornitura di componenti per Hypercars

NCS sceglie B.M.

NCS Company sceglie B.M. per la fornitura di componenti per Hypercars

Il 2020 è stato, ed è tutt’ora un anno impegnativo per tutti i settori, produttivi e non.
Nonostante questo NCS Company non si è mai fermata, ha lavorato sodo, e con soddisfazione ha raggiunto, e aggiunto, obiettivi importanti e nuove sfide.

Uno di questi è l’ingresso di un nuovo partner nel nostro parco fornitori: Officine Meccaniche B.M. di Bertoli Matteo.

B.M. è una realtà emiliana con alle spalle oltre 45 anni di expertise, specializzata nelle lavorazioni meccaniche di precisione per asportazione truciolo, attiva in particolar modo nei settori del packaging, medicale, automotive ed aerospace.
La profonda conoscenza del settore e il know-how consolidato sono le caratteristiche che la contraddistinguono al fine di garantire ai propri clienti prodotti di alta qualità e affidabilità.

L’azienda nasce nel 1974 grazie alla famiglia Bertoli; nel 2010, i figli Matteo e Luca decidono di rilevare e portare avanti l’attività radicata e stimata nel nostro territorio e affermano “…siamo ripartiti da 0 nel 2010, abbiamo affrontato il terremoto prima e l’alluvione poi senza mai perderci d’animo e siamo pronti per accogliere questa nuova sfida…”
Nel 2018 infine, con l’ingresso in società di Migliori Giuseppe, specializzato in lavorazioni CAM, l’offerta di BM si completa per garantire ai propri un servizio completo a 360°.

NCS Company ha scelto B.M. come fornitore ufficiale per le lavorazioni meccaniche dei componenti per automotive con focus particolare sui componenti specifici per le Hypercars della prossima generazione, e non ultimo, la componentistica meccanica per i dispositivi medicali a marchio NCS.

Dispositivi medicali e componentistica per Hypercars sono i progetti futuri di assoluto prestigio che vedranno NCS protagonista nei prossimi anni.
La scelta di B.M. è una scelta importante e strategica che permette di “riportare a casa” lavorazioni speciali facendo crescere nuovi profili importanti del nostro indotto.

L’obiettivo di questa nuova partnership, afferma Marcello Fantuzzi Technical Director & President di NCSè poter offrire ai nostri clienti prodotti dalla qualità eccellente, frutto di una stretta collaborazione e controlli qualitativi con i fornitori. Nonché creare nuove sinergie e opportunità con aziende del nostro territorio, in particolar modo della Motorvalley, tutto quanto fatto a mano in Italia.”

Siamo certi che questa sarà una nuova collaborazione piena di successi, per noi e per i nostri clienti, per lo sviluppo di progetti futuri di successo all’insegna della qualità e della passione del nostro lavoro.

 

Download comunicato stampa in formato pdf


NCS e VIMERCATI: una collaborazione da premiere mondiale

NCS & Vimercati, insieme

NCS Company e VIMERCATI: una collaborazione da premiere mondiale

In un mondo che cerca di riprendere il suo green, durante una corsa contro il tempo sempre più veloce, il settore Automotive non poteva essere da meno nell’obiettivo ambizioso di progettare e realizzare non solo auto per tutti i giorni ma anche hypercar sostenibili: le nuove automobili di un futuro ormai presente, auto elettriche dalle elevate prestazioni e dal design evoluto e all’avanguardia.

In quest’ottica volta al futuro e ad un mondo più sostenibile, siamo orgogliosi di poter siglare nuove ed importanti collaborazioni come quella con VIMERCATI SPA che ci vede lavorare insieme verso un sogno per garantire la nuova frontiera dell’automotive che approderà come premiere mondiale nel prossimo mese di luglio, nella prima ed unica luxury HyperCar completamente Made in Italy.

Una HyperCar di lusso che avrà in esclusiva Mondiale il prodotto di questa Grande Collaborazione

VIMERCATI, storica azienda presente come fornitore di primo impianto del mercato automotive a livello mondiale, con focus nella meccatronica, si unisce alle competenze multisettoriali di NCS, azienda carpigiana che nasce nel settore automotive e specializzata nella realizzazione di prototipi estetici e funzionali grazie ad uno dei maggiori Know-how manufacturing esistenti in Europa.

NCS Company e VIMERCATI SPA realizzeranno insieme il prodotto rivoluzionario per tutti i maggiori Car Maker Mondiali.

Una partnership che ci riempie di orgoglio e che ci ha visti presenti insieme ad un gruppo di key-supplier selezionati ad un evento esclusivo internazionale di presentazione con la presenza di famosi piloti delle massime formule.

Questo è un grande orgoglio per noi di NCS Company, un riconoscimento alle ore di lavoro, all’impegno e alla passione di tutto il team per la realizzazione di prodotti di alta tecnologia e altissimo valore aggiunto, dove il fatto a mano in Italia è reale e dove la tecnologia diventa la più grande espressione di arte contemporanea.

Ci teniamo a ringraziare tutto il team Vimercati SPA a partire dal GM Mauro Pizi, Riccardo Marra, Marco Boano e tutto il Team di sviluppo

#TeamNCS
#VimercatiSPA
#HyperCar
#Jewelry
#WOWeffect
#WeAreInnovation
#FattoamanoinItalia

Download comunicato stampa in formato pdf

VIMERCATI Spa | Committed to excellence >>>https://www.vimercati.com/


Il progetto TOTEM di NCS Lab è stato ammesso a finanziamento nell'ambito dei fondi PON I&C 2014/202

NCS Lab è il proponente del Progetto TOTEM, acronimo di TOTal Ergonomics Measurement platform, ammesso a finanziamento da parte del Ministero dello Sviluppo economico nell’ambito dei fondi Horizon 2020 – PON I&C 2014/2020.

Il progetto prevede lo sviluppo di un prototipo di TOTEM per la valutazione real-time dell’ergonomia occupazionale monitorando lo stato di salute cinematico del lavoratore durante le attività quotidiane.

TOTEM è un sistema che permette di:

  • tracciare, quantificare e analizzare i movimenti di un soggetto lavoratore;
  • riconoscere automaticamente specifici task lavorativi;
  • analizzare la correttezza dei movimenti;
  • suggerire  eventuali correzioni allo scopo di impedire movimenti errati o inefficienti

L’obiettivo è quindi quello tutelare il benessere e la salute del lavoratore, incrementare la produttività aziendale e ridurre le inefficienze (ad esempio monitorando le cause delle principali malattie professionali o segnalando i falsi infortuni), attraverso un prodotto altamente tecnologico.
La struttura di TOTEM sfrutta la realtà virtuale per l’efficientamento produttivo semplicemente attraverso uno schermo e dei sensori cinematici di movimento da applicare al lavoratore, e non richiede la supervisione da parte dei professionisti.

Grazie a TOTEM il lavoratore è in grado di autocorreggersi durante l’esercizio imparando ad eseguire correttamente ogni movimento ed evitando così le compensazioni errate su altre articolazioni.
I report rilasciati dal sistema permettono non solo di analizzare i risultati delle singole sessioni, ma anche il monitoraggio nel tempo effettuando confronti rispetto alle verifiche precedenti.

L’alta tecnologia di TOTEM contribuisce a rendere l’azienda una fabbrica intelligente in grado di garantire luoghi di lavoro ad elevata ergonomia e sicurezza migliorando la qualità del lavoro.

Il progetto finanziato prevede la collaborazione di NCS LAB e dell’Istituto Clinico Polispecialistico COT per le fasi di sviluppo, nonché del Campus biomedico di Roma che interverrà per la validazione scientifica della piattaforma a livello di accuratezza dei dati forniti e di usabilità nelle condizioni operative reali: il risultato sarà un prodotto performante, ottimizzato e ben integrato con lo scenario di utilizzo.


Ncs Lab si aggiudica il bando regionale per tecnologie anti-Covid

NCS Lab di Marcello Fantuzzi e Matteo Mantovani è rientrata nel Bando per sostenere progetti di ricerca ed innovazione per lo sviluppo di soluzioni finalizzate al contrasto dell’epidemia da COVID-19 da 3,1 milioni di euro. Con il presente bando la Regione Emilia Romagna intende mobilitare le imprese ed i laboratori della Rete Alta Tecnologia, nello studio e sperimentazione di soluzioni innovative per contrastare l’epidemia da Coronavirus. L'obiettivo è di individuare strumenti utili per ridurre i tempi del lockdown e rilanciare la regione con una ripresa sempre più sicura durante la Fase 2 e un successivo progressivo recupero della piena attività economica e produttiva.

Le aziende vincitrici del bando per i progetti innovativi, per la prima fase, sono in tutto 30 e 8 si trovano nella provincia di Modena. Tra i loro nomi spicca quello della nostra azienda: NCS lab con sede in via Pola Esterna a Carpi.

NCS Lab offre soluzioni innovative per l’industria, attraverso la sinergia di un team altamente qualificato e tecnologie di ultima generazione. La nostra azienda è infatti attiva in molti settori tra cui: R&D, Automotive, Medicale, Manufacturing&Finishing, Prototipazione rapida e style, Laboratorio materiali e Strategic Project Management. Con la sua candidatura NCS ha ottenuto fondi relativi alla prima tranche del bando regionale, aggiudicandosi un totale di 86.041 euro per sviluppare il progetto “ShowmotionHome”.

ShowmotionHome propone una soluzione tecnologica completamente nuova per l’assistenza, il monitoraggio e la valutazione della riabilitazione presso gli ambienti di vita del paziente, con particolare riferimento al domicilio. La piattaforma ShomotionHome, tramite reti di sensori indossabili e IoT, è in grado di misurare e analizzare il movimento e l’attività muscolare del paziente e guidarlo fino al corretto completamento del suo programma riabilitativo, con una supervisione clinica da remoto, per l’ottenimento del massimo risultato a favore del miglioramento della qualità di vita del paziente stesso.

A partire dalla piattaforma Showmotion, ideata da NCS per uso ambulatoriale, ShomotionHome è uno strumento indossabile che, attraverso le sue piattaforme inerziali, acquisisce le misurazioni necessarie e fornisce una rappresentazione visiva delle variabili, consentendo quindi un’analisi e una correzione del movimento in tempo reale. L’innovativo progetto permette quindi di compiere set di allenamenti dedicati in modo totalmente corretto, indipendentemente dalla presenza del fisioterapista: ShowmotionHome non solo ti dice “cosa stai facendo” ma ti mostra il “modo corretto per farlo”, il che consente di evitare, ad esempio, lunghe file in sala d’aspetto dallo specialista, debellando quindi il rischio di contagio per medici e pazienti.

NCS lab si articola in diversi settori tra cui quello Medicale, che grazie alla collaborazione con ingegneri altamente specializzati della sezione R&D (ricerca e sviluppo) porta in commercio medical devices di alta tecnologia, spaziando dalla medicina sportiva, al trauma, riabilitazione e allenamento. Da sempre NCS si impegna a fornire servizi innovativi e un nuovo tipo d’approccio “thinking outside the box” apportando significativi miglioramenti e cambiamenti nel trattamento del paziente e nel modo in cui la guarigione viene attualmente pensata e concepita dalla medicina.

Potete trovare la notizia su:

Voce, Settimanale di attualità, cultura e sport


La Ncs Lab di Marcello Fantuzzi si aggiudica il bando regionale per tecnologie anti-Covid

La Pressa, quotidiano di approfondimento politico e economico


Covid, la Regione finanzia progetti di 31 aziende: ecco le 7 modenesi

La Gazzetta di Modena, quotidiano d'attualità


I progetti modenesi vincenti contro il Covid


Dexter™ Training model: Perchè la pratica in chirurgia è importante

Dexter™ Training model: I numeri non mentono

L’allenamento conta.

ANDRE AGASSI60 titoli Atp, medaglia d’oro del singolare olimpico, considerato uno dei più forti tennisti di sempre

Andre Agassi dall’età di sette anni si è impegnato a colpire 1 milione di palline da tennis ogni anno, perché suo padre gli ha detto che ” Se colpisci 2.500 palline al giorno, ne colpirai 17.500 a settimana e circa un milione all’anno. Bisogna credere nella matematica perché i numeri non mentono. Un bambino che colpisce un milione di palloni ogni anno sarà imbattibile. “

Durante la sua carriera come tennista si è allenato correndo nel deserto di Los Angeles insieme al suo allenatore e ha trascorso innumerevoli ore in palestra.

FEDERICA PELLEGRININuotatrice specializzata in stile libero, primatista mondiale in carica nei 200 m ed europea nei 400 m

La campionessa olimpica nuota 5 ore al giorno, sei giorni alla settimana: dal lunedì al sabato. Nei giorni dispari, oltre alla sua routine di nuoto, aggiunge alcune ore di tonificazione muscolare in palestra e termina con una sessione di stretching di rilassamento.

TANIA CAGNOTTOMedaglia d’oro mondiale nei tuffi, tuffatrice europea con il maggior numero di podi in carriera

La giornata di questa atleta olimpica cominciava con un’ora e mezzo di piscina alle 9 del mattino per allenarsi con una piattaforma di supporto e un trampolino. In seguito sarebbe tornata in piscina, dove si sarebbe allenata per tutto il pomeriggio fino alle 18.30. Tania ha anche aggiunto al suo allenamento standard anche ore di palestra dove utilizzava pesi e bilancieri per aumentare la sua forza e prestanza fisica.

USAIN BOLT– Soprannominato Lightning Bolt (fulmine), ha vinto 8 medaglie d’oro olimpiche e 11 mondiali ed è l’unico atleta ad avere vinto la medaglia d’oro nei 100 m e nei 200 m in tre edizioni consecutive dei Giochi olimpici oltre che in tre diverse edizioni dei campionati mondiali. È inoltre il detentore dei record mondiali dei 200 metri piani per le categorie under 20 e under 18

Questo atleta giamaicano, ha affermato di allenarsi 6-7 giorni alla settimana per tre ore al giorno. Il suo allenamento tipo comprende un mix pliometrico (esercizi per sviluppare la forza muscolare), pesi, tutti i tipi di salto, squats, flessioni in sospensione, affondi con il manubrio, rafforzamento dei muscoli addominali e del tronco, senza trascurare gli arti superiori.

Come velocista, buona parte delle sue ore di allenamento sono focalizzate sulla stabilità del tronco addominale (che facilita il mantenimento dell’equilibrio in movimento).

CRISTIANO RONALDO Ritenuto uno dei migliori calciatori di tutti i tempi, è tra i marcatori più prolifici nella storia del calcio. Ha vinto: cinque UEFA Champions League, due Supercoppe UEFA e quattro Mondiali per club. È comparso ininterrottamente nella classifica del Pallone d’oro dal 2004, vincendolo per cinque volte

Cristiano Ronaldo ha un intenso programma di allenamento, si allena sette giorni su sette: attività cardio, tapis roulant, flessioni, trazioni, addominali, affondi e affondi con manubri nei giorni dispari. Nei giorni pari, ha un allenamento più leggero.

Questi sono solo alcuni esempi delle routine di allenamento di atleti di fama mondiale. Essi continuano ad affinare le loro abilità con passione e sacrificio ogni giorno per diventare campioni.

In questo momento, anche durante questo periodo in cui i giochi olimpici, i campionati e le gare sono stati ritardati a causa del Covid-19, gli atleti continuano il loro allenamento al chiuso nelle loro case. La loro motivazione e dedizione li aiuta a evitare il fenomeno del “detraining” e a rimanere sani e in forma. Alcuni di loro, nei video personali pubblicati sui social media, affermano di non voler smettere, o meglio che non possono smettere.

Perché per un chirurgo dovrebbe essere diverso? Come campione della tua clinica e sala operatoria, le tue skills sono importanti per il mondo e per i tuoi pazienti.

Non c’è modo migliore per esercitare e continuare ad allenare il tuo talento se non con Dexter ™ training model.

Hai abilità straordinarie basate sull’esperienza, la pratica e la continua ricerca del miglioramento e Dexter ™ vuole aiutarti a continuare ad allenarti finchè non raggiungerai la perfezione!

Matteo Mantovani
Technical Director, CEO


NCS supporta le aziende riconvertite a produttori di mascherine contro il Covid-19

NCS: Insieme contro l'emergenza.

L’emergenza Covid-19 ha fatto sì che, da quando la pandemia ha cominciato a diffondersi sul nostro territorio nazionale, la richiesta di mascherine sul mercato aumentasse in modo considerevole.

Il capo della Protezione civile Angelo Borrelli ha quantificato questa necessità a circa 90 milioni di mascherine al mese per contrastare la pandemia, ribadendolo in un intervista il 24 Marzo scorso.

Mentre nel settore sanitario e medico i laboratori continuano la ricerca per terapie e trattamenti, in tutta Italia si moltiplicano le aziende e le fabbriche che decidono di riconvertire la propria produzione specifica per rispondere alla crescente domanda di questi prodotti.

Il decreto “Cura Italia” approvato dal governo prevede infatti due soluzioni: da una  parte uno stanziamento di 50 milioni che saranno erogati alle aziende, sotto forma di finanziamenti agevolati a fondo perduto, che produrranno mascherine. Dall’altra prevede la possibilità di produrre mascherine chirurgiche in deroga alle norme vigenti.

Quando parliamo di mascherine si parla di Dispositivi medici (DM) e/o Dispositivi di Protezione Individuale (DPI)…Come valutare le mascherine per la collettività?

Quale è la procedura giusta da seguire per i due iter di autorizzazione all’immissione in commercio?

NCS ha messo a punto un servizio che intende assistere i produttori decisi a convertire la loro produzione alla realizzazione di mascherine e/o visiere protettive e che hanno quindi necessità di capire come classificare il proprio manufatto rispetto alle opzioni comunicate dalle recenti disposizioni governative.

NCS è in grado di: supportare l’azienda nella fase iniziale di valutazione del dispositivo, dare un aiuto concreto nel processo di sviluppo, implementare la valutazione delle prestazioni in conformità agli standard di riferimento e di assistere nella redazione documentale e nelle ulteriori verifiche necessarie per l’ottenimento dell’autorizzazione. Le mascherine, infatti, devono possedere specifiche caratteristiche di filtraggio, che devono essere testate e certificate.

Queste attività sono ritenute propedeutiche anche alla successiva marcatura CE di conformità, obbligatoria. L’ottenimento del CE consentirà infatti la vendita anche al termine del periodo emergenziale.

Mascherine e visiere protettive sono presidi fondamentali per ridurre il rischio e la diffusione del contagio, è quindi doveroso procedere secondo un percorso chiaro e definito che consenta di immettere in commercio dispositivi utili e non dannosi, NCS vi aiuta a farlo nel modo corretto.

#mascherine #visiere #covid-19 #EN14683 #EN149 #EN166 #percorsoautorizzazione #deroga #certificazione


Lattera aperta di Matteo Mantovani, CEO di NCS: "La nostra identità e i nostri obiettivi 2020"

NCS: la nostra identità e i nostri obiettivi 2020

Cari Clienti, partner e collabori tutti,
è con piacere, proprio in un momento storico particolare e difficile come questo,  che vorrei condividere con voi un aggiornamento su NCS: la nostra identità e i nostri obiettivi per il 2020.

Oggi siamo più che entusiasti dei nostri traguardi e spero vivamente che questo aggiornamento possa ispirarvi a condividere con noi le vostre idee e i vostri sogni, così da poter dimostrare fino a che punto ci si può spingere e mostrare che risultati si possono raggiungere insieme.

NCS è un centro multi-tecnologico e una PMI innovativa. Supportiamo le aziende nella risoluzione di problematiche legate alla ricerca, ai processi, ai materiali e alla produzione. La nostra storia affonda le sue radici nel Motorsport e, da circa quindici anni, abbiamo esteso le nostre competenze al settore Medicale.

In questi anni abbiamo portato a compimento numerosi progetti di ricerca e sviluppo nell’ambito del dispositivo medico come applicazioni diagnostiche in ambito clinico, riabilitativo e sportivo, progettazione di dispositivi medicali impiantabili, sviluppo di tecniche e dispositivi in campo protesico, artroscopico e traumatologico (placche, fissatori interni e esterni) e diagnostico.

Abbiamo collaborato con aziende leader di mercato e start-up con lo stesso impegno e focus: rispettare tempi ed il budget per arrivare a offrire una soluzione unica e superiore agli standard iniziali.
Grazie alle nostre competenze integrate racchiuse sotto lo stesso tetto abbiamo un “know-how” che spazia dal Testing di materiali e dispositivi alla Progettazione e Design, dall’Engineering alla Prototipazione rapida, fino alla Produzione & Finishing. Il tutto in un ambiente con molteplici certificazioni e accreditamenti.
Raggiungiamo il tuo obiettivo: trasformare la tua idea in prodotto o aiutare i tuoi clienti a rendere tangibili i loro sogni.

 

Possiamo portare innumerevoli esempi di grandi e piccole aziende ma anche di persone guidate da un sogno che hanno trovato in noi una soluzione al loro problema oltre che la possibilità di realizzare la loro idea in un prodotto reale.
Sono rimasti tutti piacevolmente sorpresi dalla velocità, efficienza e dai risultati del lavoro di NCS perché questo è ciò che facciamo: ci occupiamo del tuo progetto con cuore e passione e teniamo fede agli impegni presi lavorando sodo per offrirti un ottimo prodotto nei tempi e nel budget stabiliti.
Grazie alla nostra passione siamo sicuri che avrai il successo necessario per competere in questo difficile mercato globale.

Quindi pensa in grande, fuori dagli schemi e dacci la possibilità di realizzare i tuoi sogni avendo la certezza che noi di NCS non ti deluderemo!

 

Matteo Mantovani
Technical Director, CEO


Evento 28 Novembre - When Failing is Competing

Il vantaggio competitivo della Failure Analysis

Lo scorso 28 Novembre si è tenuto l’evento “When Failing is Competing – Failure Analysis, testimonianza di un fallimento o strumento di sviluppo per prodotti più competitivi?”

L’obiettivo che ci eravamo preposti era dimostrare come la Failure Analysis sia, in realtà, uno strumento di ricerca e sviluppo di straordinaria importanza per le aziende.

Attraverso i case studies presentati, si è messo in luce il vantaggio competitivo che comporta l’utilizzo di questa pratica se la si pone in una fase precedente e ripetuta durante l’intero ciclo di sviluppo del prodotto, rispetto al suo utilizzo canonico a seguito di rotture.

Concludendo, è stato dimostrato come questo cambiamento porti a un conseguente guadagno a livello di costi, di reputazione aziendale e di performance del prodotto.

NCS desidera ringraziare tutti coloro che, con fattiva partecipazione, hanno contribuito a realizzare il successo dell’evento attraverso la loro presenza e l’interesse dimostrato verso gli argomenti trattati.

È stato un vero piacere per noi presentarvi l’argomento attraverso la voce dei nostri esperti.

Ringraziamenti

Nel rinnovare i nostri ringraziamenti a tutti voi che avete partecipato, ringraziamo inoltre tutti i relatori e coloro che hanno reso possibile la riuscita di questo evento:

  • Matteo Mantovani – NCS |Technical Director CEO
  • Andrea vecchi – NCS | Laboratory Manager
  • Elena Varini – NCS | Director, Business Strategy & Operation

… e tutto il #TeamNCS


NCS Lab riceve fondi attraverso il programma Horizon 2020 SME Instrument dell’Unione Europea

NCS lab tra i fruitori dei Fondi UE per il Bando Horizon 2020

NCS Lab s.r.l.  è stata fondata nel 2003 ed è una PMI innovativa di Carpi, che opera in vari settori industriali e in particolare in ambito biomedicale, pioniera nell’applicazione della sensoristica inerziale all’analisi della cinematica articolare funzionale al monitoraggio del recupero post-infortunio o del progresso del paziente a seguito di un trattamento così come alla valutazione dei carichi articolari nei vari distretti anatomici.

NCS Lab con orgoglio annuncia l’assegnazione del prestigioso grant Horizon 2020 Ricerca e Innovazione – SME Instrument Fase 1 promosso dall’ Unione Europea, all’interno del grant agreement No 876376 per un budget di 50.000 euro.

Il team NCS ha sviluppato il progetto Showmotion: una nuova metodica di monitoraggio dello stato di salute dei pazienti ortopedici/fisioterapici attraverso l’utilizzo di una piattaforma SW basata su sensoristica inerziale.

Showmotion è uno strumento innovativo per l’analisi completa del movimento e dell’attività muscolare.
Attraverso l’utilizzo di una piattaforma inerziale e di protocolli validati per gli arti superiori e inferiori, Showmotion può misurare, registrare, segmentare, confrontare, visualizzare i movimenti e fornire una rappresentazione visiva delle variabili coinvolte, permettendo un’analisi real-time del movimento.

Grazie a ShowmotionTM è quindi possibile:

  • Identificare e descrivere le alterazioni del movimento
  • Mostrare le strategie compensatorie
  • Fornire biofeedback input per l’esecuzione corretta del movimento
  • Quantificare l’evoluzione del trattamento nel tempo
  • Confrontare i risultati con gli outcome previsti
  • Acquisire dati per assistere decisioni “future movement”

 

Showmotion, tecnologia brevettata NCS Lab, è oggi rilasciato come dispositivo medico e disponibile per la vendita al mercato internazionale (EU, USA).

Grazie al grant ricevuto dall’Unione Europea è stato implemento un piano industriale con l’obiettivo di rendere disponibile questa tecnologia innovativa su larga scala generando quindi valore per tutti i pazienti ortopedici/fisioterapici.


Un Novembre ricco di eventi

Calendario Eventi Novembre 2019

Novembre sarà un mese ricco di appuntamenti per NCS.
In particolar modo segnaliamo che:

dal 18 al 21 Novembre 2019 saremo presenti a MEDICA – Forum Mondiale per la Medicina a Düsseldorf (Germania).

Da anni MEDICA attira aziende da tutto il mondo, proponendosi come occasione di incontro e scambio per i professionisti della medicina e della tecnica ospedaliera.

MEDICA, è quindi il più importante appuntamento mondiale dedicato ai dispositivi e alle tecnologie medicali e noi saremo lì per presentarvi le ultime novità,  i nostri servizi dedicati all’ healthcare ed i nostri prodotti.

Ci trovate qui: HALL 15 BOOTH A29.

Rimaniamo in Germania e un solo giorno più tardi saremo al Sheraton Arabellapark Hotel di Monaco dove avrà luogo il XV Bogenhausener Schultersymposium.

Dal 22 al 23 November 2019, il XV Bogenhausener Schultersymposium, congresso di medicina, pone l’attenzione sulla Protesi inversa di spalla, e in particolar modo sulla Chirurgia ricostruttiva e di revisione della cuffia dei rotatori.

Il dottor Claudio Chillemi, chirurgo ortopedico dell’ospedale ICOT di Latina terrà i seguenti workshop:

  • Il 22/11 dalle ore 12:45 alle 13: 45 workshop on Taylor Stitcher
  • Il 23/11 dalle 13:30 – 13:40 lezione scientifica dal titolo “Arthroscopic Reconstruction of massive retear”

Il 28 Novembre 2019 ci spostiamo nella nostra sede di Carpi dove dalle ore 9:30 alle ore 12:00  si terrà l’incontro Associati per Associati dal titolo “When Failing is competing” nel quale parleremo del vantaggio competitivo della Failure Analysis come strumento fondamentale di analisi nel ciclo di vita di un prodotto  

L’argomento verrà trattato attraverso l’esperienza in prima persona di NCS, utilizzando precisi case histories: dall’industria, alla sanità e al forense. Verranno così forniti spunti di riflessione tratti dai vari settori applicativi.

L’evento “WHEN FAILURE IS COMPETING” promosso da CONFINDUSTRIA Associati per Associati, si rivolge principalmente a Direttori Strategici, Responsabili R&D, Product & Project Managers, Responsabili Qualità e Regolatorio, e Responsabili Produzione.

Ricordiamo che la partecipazione all’incontro è gratuita, previa iscrizione, entro il 26/11/19.